Fa male bere l’acqua del rubinetto?

Tutti almeno una volta ci siamo chiesti se fa male bere l’acqua del rubinetto. Questa è l’acqua alla quale abbiamo acceso più facilmente, chiaramente, e non dobbiamo fare alcuno sforzo per poterne usufruire.

Per questo è lecito chiedersi se sia sufficientemente sicura e avere la certezza che non vi siano ripercussioni sulla salute.

Consideriamo infatti che l’acqua è un bene assolutamente primario ed è necessario berne almeno due litri al giorno per garantire al nostro organismo la giusta idratazione ed il necessario apporto di minerali, alcuni dei quali non vengono assunti tramite l’alimentazione e per questo diventa importante assumerli tramite l’acqua che si beve.

È sicura l’acqua del rubinetto?

Di norma, l’acqua proveniente dalle reti idriche della città è di buona qualità in quanto controllata dalle varie società che gestiscono l’acqua pubblica.

Questa viene infatti trattata con vari procedimenti il cui scopo è quello di garantire determinati standard di qualità. Non sempre però, nonostante questo tipo di intervento, l’acqua che giunge sino al rubinetto di casa è sufficientemente sicura e buona da bere.

Questo può essere dovuto anche alle tubature obsolete per quel che riguarda il tratto finale che giunge fino a casa, e ciò può alterare il sapore dell’acqua ma anche comportare lo sviluppo di eventuali agenti patogeni o la presenza di metalli pesanti che sono chiaramente pericolosi per la nostra salute.

Per questo motivo è necessario trattare l’acqua prima di andare a berla, per avere la certezza e la sicurezza che tutto sia a posto.

Come deve essere una buona acqua del rubinetto?

Ci sono alcune caratteristiche imprescindibili per una buona acqua, con particolare riferimento a quella che arriva dal rubinetto.

Essa deve infatti essere libera dalla presenza di eventuali microrganismi nocivi e metalli pesanti, così come sostanze chimiche e tutti quegli elementi in sospensione o in soluzione che possono essere presenti quando la qualità dell’acqua non è eccelsa.

Una buona acqua del rubinetto dovrebbe dunque essere in grado di rispondere a questi standard di qualità per consentirci di poterla bere in maniera sicura ed evitare di andare ad acquistare l’acqua minerale al supermercato.

Purtroppo sempre più spesso gli impianti di trattamento delle grandi società che gestiscono l’acqua pubblica non sono efficientissimi o presentano risorse e strumentazione obsolete che tendono a far diminuire la qualità dell’acqua cui abbiamo accesso in casa.

Come accennato, spesso incide sulla qualità dell’acqua anche la parte finale del percorso, ovvero le tubature che dal contatore giungono fino a casa nostra: spesso queste tubature sono vecchie e ossidate e incidono negativamente sulla qualità dell’acqua, incluso chiaramente il suo sapore.

Un depuratore d’acqua è la soluzione

Quando il dubbio circa la qualità dell’acqua che arriva al rubinetto di casa è fondato, o quando comunque si percepisce che questa non abbia un buon sapore, diventa inevitabile cercare una soluzione.

Quella più efficace e rapida è sicuramente il far installare un depuratore d’acqua. Questo dispositivo filtra l’acqua del rubinetto eliminando qualsiasi tipo di impurità o sostanza nociva, conferendole al tempo stesso un buon sapore.

Ci sono depuratore acqua casa prezzi diversi in base alla loro tipologia: ciascuna è in grado di risolvere una necessità specifica come ad esempio eliminare il cloro in eccesso, addolcire il sapore dell’acqua o eliminare altro tipo di impurità eventualmente presente.

Grazie a questo tipo di dispositivo, che necessita di poca o nulla manutenzione nel corso dell’anno, è certamente possibile avere la certezza di assicurarsi un’acqua sempre idonea al consumo alimentare e di conseguenza fare una ottima cosa anche per il nostro organismo.